Home

Programma S18

XIX edizione | 16 – 23 Marzo 2018 | Torino

La sede del festival:

 

Cinema Massimo

Via Verdi 18, Torino
Tel. 011 8138574

Tutti gli appuntamenti e le proiezioni del Festival sono a ingresso gratuito.

SCARICA IL PDF DEL PROGRAMMA

ore 09.00 Cinema Massimo 1
Festa di premiazione dei prodotti ITER

Festa di premiazione dei prodotti delle scuole realizzati con il Centro di Cultura per la Comunicazione e il Cinema di Animazione di Iter – Città di Torino.


ore 16.00 Cinema Massimo 3
Attraversare i muri
di Renato di Gaetano (Italia, 2017, 20’, colore)

Da un progetto di CIDI Torino e Goethe – Institut Turin, realizzato con gli insegnanti e gli studenti di 13 classi di Torino e cintura.
Introduce la proiezione Mauro Martinasso, che dialogherà con Renato Di Gaetano. All’incontro saranno presenti gli autori del progetto Franca Manuele, Gianfranco Torri, Maria Antonia de Libero e gli insegnanti che hanno partecipato al laboratorio.

A seguire, proiezione dei cortometraggi realizzati nell’ambito del progetto DocumentAzione, curato da Aiace Torino, in collaborazione con il Liceo Ancina di Fossano (CN) e il Liceo Cavour di Torino.

Introducono la proiezione Manuel Coser, Matteo Bernardini, Manuela Michetti e gli insegnanti che hanno partecipato al laboratorio. Appuntamento rivolto a insegnanti, educatori e operatori del settore cinematografico.

Ingresso su prenotazione: info@sottodiciottofilmfestival.it


ore 18.00 Cinema Massimo 3
Short Skin
di Duccio Chiarini (Italia, Iran, Gran Bretagna 2014, 83’)

È estate, tempo di vacanze al mare. Edoardo, 17 anni, non ha mai avuto esperienze sessuali per via di un piccolo problema fisico che si rifiuta di affrontare. Arturo, l’amico di sempre, pensa solo ad abbordare le ragazze, mentre Edoardo è segretamente innamorato di Bianca. È il momento di affrontare la situazione, ma come fare?

Introducono la proiezione Vittorio Sclaverani, Presidente dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema e Rosa Canosa, Coordinatrice del progetto Più Cinema Per Tutti. Proiezione accessibile, con audio-descrizione per non vedenti (scaricabile tramite app MovieReading) e sottotitoli. In collaborazione con Più Cinema Per Tutti, progetto dell’Associazione Museo Nazionale del Cinema.


ore 20.00 Cinema Massimo 3
La Haine
di Mathieu Kassovitz (Francia 1995, 95’)

Per molti il film Hip Hop per eccellenza. Con un Vincent Cassel in stato di grazia e Mathieu Kassovitz, premio per la miglior regia al Festival di Cannes 1995. La vita nelle banlieue di Parigi attraverso gli occhi di Vinz, Hubert e Said nel loro difficile rapporto con le autorità e le forze dell’ordine.

Introduce il film Danno (Colle Der Fomento)

In apertura del film verrà proiettato il videoclip
Dio lodato | Joe Cassano
di Antonio Manetti, Marco Manetti (4’)


ore 21.00 Cinema Massimo 1
The Breadwinner
Sotto il burqa
di Nora Tomway (Canada, Irlanda 2017, 94’)

Il “breadwinner” è colui o colei che procura il pane, in questo caso Parvana, una ragazzina di undici anni che nell’Afghanistan dei talebani decide di fingersi un ragazzo in modo da poter lavorare e mantenere la famiglia. Una storia di resilienza al femminile che ci aiuta a comprendere meglio un mondo solo apparentemente lontano da noi. Nomination agli Oscar 2018, Il film è tratto dal romanzo Sotto il burqa di Deborah Ellis, coautrice anche della sceneggiatura, ed è prodotto da Angelina Jolie.


EXTRAS

MOSTRA
11.00 – 09.00 CAMERA
10.00 – 18.00 RETTORATO
Martha Cooper: On the Street

WIKICAMPUS
18.00 Circolo dei lettori
Documentare l’Hip Hop in Italia

Quattro registi si confrontano sull’importanza e sulle difficoltà di restituire al pubblico, tramite il documentario, la complessità della cultura Hip Hop. Partecipano Enrico Bisi, autore di Numero Zero, alle origini del rap italiano (2015), Danno, autore di Digging New York (2016), Omar Rashid, autore di Street Opera (2015), Lidia Ravviso, autrice di Unstoppable: A Documentary about the Roots of Hip Hop in London (2017).

Modera e introduce Paolo Manera, direttore di Film Commission Torino Piemonte.


FESTA DI APERTURA DELLA DICIANNOVESIMA EDIZIONE SOTTO18 FILM FESTIVAL 2018
22.00 Mondo Musica
Welcome 2 the Jungle Live Diretta Streaming Radio BandaLarga

Welcome 2 the Jungle è una trasmissione radio di musica prevalentemente Hip Hop nata nel 2011 curata da Danno (Colle Der Fomento), DJ Ceffo (BrokenSpeakers), Cannasuomo, Stabbyoboy, DJ Craim e tutta la King Kong Posse. Danno, Ceffo e Cannasuomo lasciano la loro tradizionale casa romana per trasmettere una diretta live da Torino, in streaming su Radio BandaLarga, con Dj Double S (dj ufficiale di Fabri Fibra) come special guest. Una chiacchierata a ritmo di musica black, funk, jazz e rap condotta da incredibili intrattenitori ed esperti, durante la quale certamente non mancherà qualche rima di Danno, irriducibile icona della scena nostrana sin dagli anni novanta.

ore 15.00 Cinema Massimo 3
Progetto CAMPO LARGO Student’s Edition
Direzione artistica Cristiana Candellero; project management Ewa Gleisner; tutoraggio Matteo Graziano e Renata Sheppard; comunicazione e ufficio stampa Silvia Limone

Dal 16 al 24 novembre 2017 la Lavanderia a Vapore – Centro Regionale per la Danza a Collegno ha ospitato 24 studenti della classe 4AV dell’Istituto Professionale Statale per i Servizi Pubblicitari Albe Steiner di Torino, protagonisti della nuova edizione di CAMPO LARGO, progetto di residenza creativa sui linguaggi della videodanza a cura di COORPI. Gli studenti hanno affrontato un ricco percorso di produzione che li ha portati alla realizzazione di 4 cortometraggi di danza, tutti ambientati nella città di Torino e nella sua area metropolitana, sviluppati sotto la guida dei tutor internazionali di progetto Renata Sheppard (Experimental Film Virginia – USA) e Matteo Graziano (CASA * MARZIANO Berlino, DE) e con la preziosa collaborazione dei danzatori del BTT – Balletto Teatro di Torino. I cortometraggi sono ora presentati in anteprima assoluta al Sottodiciotto Film Festival & Campus.

A cura di CAMPO LARGO – Residenza creativa sui linguaggi della videodanza, un progetto di COORPI, in collaborazione con Casa * Marziano e Experimental Film Virginia. Introducono le proiezioni Cristiana Candellero, Lucia Carolina De Rienzo e gli studenti del progetto.


ore 16.00 Cinema Massimo 1
Il mondo di Molang
di Hye-Ji Yoon, Marie-Caroline Villand, Stéphanie Misiak (Francia, 2013-2016, 30’)

Nato nel 2010 come “emoticon” per il web, questo gioioso cartone animato, ideale per più piccoli e trasmesso in Italia da RAI YOYO, è ora uno straordinario successo in oltre duecento paesi. In un pomeriggio di festa dedicato all’animazione, i bambini potranno conoscere “dal vivo” il coniglietto Molang, fare merenda con lui e ammirare sul grande schermo le sue avventure!

In collaborazione con RAI YO YO e Rai Com. Merenda con Giovani Genitori, Baladin Bibite e Centrale del Latte


Concorso Nazionale OFF
16.00 Cinema Massimo 3
Presentazione dei video in concorso e incontro con gli autori

Elaborazione di una madre di Edoardo Pappi di Ferrara, Perceptio di Andrea Borgo di Pianezza (To), Perdono di Lorenzo Bagnato di Roma, Visioni di noi di Emanuel Cosmin Stoica, Elena Rubbà di Torino, La razza è un pesce di Iman Boulkhalil di Torino.


ore 17.00 Cinema Massimo 1
Eureka! Le invenzioni del professor Balthazar I

Il geniale Balthazar nasce dalla fantasia di Zlatko Grgić, esponente di spicco della leggendaria “Scuola di Zagabria”. Una selezione di episodi della storica serie dedicata al professore nella recente versione restaurata del 2011 a cura di DVDlab. Una scoperta per i più piccoli e un irresistibile viaggio nella memoria per gli adulti.

Professor Balthazar
di Zlato Grgić, Boris Kolar, Ante Zaninović (Jugoslavia 1968-1978, 9’ x 7)

Il guardiano del faro / Il tranviere volante / Il maestro Koko / Lo sconosciuto famoso / Una vita rosa e fiori / L’uovomat di Victor / Alfred, il guardiano notturno
Introduce la proiezione il regista Predrag Radanovic (DVDLab)


Concorso Nazionale Off
18.00 Cinema Massimo 3
Presentazione dei video in concorso e incontro con gli autori

Lettere
di Alberto Tirelli di Chieri (To),
Non aprite quella vodka di Andrea Valenzano, Antonio Brancato di Torino, Il sogno dell’amicizia di Luca Rossetti di Magenta (Mi), Smile di Jan Devetak di Gorizia, Sulla via della seta dei bambini dell’Associazione Scatola Gialla di Cuneo, Outline di Luca Pappalardo di Siracusa


ore 20.00 Cinema Massimo 1
Incontro con i Manetti Bros
Conducono l’incontro Steve Della Casa e Caterina Taricano

Torino Boys
di Antonio Manetti, Marco Manetti (Italia 1997, 90’)

Tre ragazzi nigeriani che vivono a Torino decidono di raggiungere Roma per seguire una partita di calcio e incontrare la ragazza di cui uno di loro è innamorato. Un’avventura tutt’altro che facile… Nella ricchissima colonna sonora il mondo rap e l’Hip-Hop romano (e non) di quegli anni.

In apertura del film verrà proiettato il videoclip
Le facce della notte | Flaminio Maphia
di Antonio Manetti, Marco Manetti (4’)


Zora la vampira
di Antonio Manetti, Marco Manetti (Italia 2000, 105’)

Il conte Dracula, desideroso di cambiare vita, approda in Italia, ma finisce alla periferia di Roma bollato come clandestino. Frequentando un centro sociale però si innamora della bellissima Zora – una giovane Micaela Ramazzotti – che cambierà la sua vita. Nel cast anche Carlo Verdone, produttore del film.

In apertura del film verrà proiettato il videoclip
Restafestagangsta | Flaminio Maphia
di Antonio Manetti, Marco Manetti (5’)


ore 20.00 Cinema Massimo 3
Waves – L’altro volto della musica italiana
di Marco D’Almo e Francesco Ferraris (Italia 2018, 53’)

Brunori SAS, Levante, Willie Peyote, ma anche Eugenio in Via Di Gioia, Giorgio Poi e Daniele Celona: il calderone socio-culturale dell’indie italiano racconta gli aspetti invisibili della vita del musicista, dalle difficoltà lavorative al rapporto con il pubblico, fino alle definizioni di genere. Primo documentario prodotto da Hiroshima Mon Amour nell’ambito del progetto educativo di Flowers Festival (luglio 2017).


ore 21.00 Cinema MAssimo 3
Yellow Submarine Il sottomarino giallo
di George Dunning, disegni di Heinz Edelmann (Gran Bretagna, 1968, 88’)

Sulle note dei Beatles, le fantastiche avventure della band a bordo del sottomarino giallo diventano uno sfolgorante caleidoscopio di suggestioni visive e sonore. Un classico dell’animazione riproposto nel cinquantesimo anniversario dalla sua prima uscita in una nuova versione completamente restaurata.


EXTRAS

MOSTRA
11.00 – 9.00 CAMERA
10.00 – 18.00 RETTORATO
Martha Cooper: On the Street

HIP HOP DROPS
18.00 Universal Hip Hop Museum
Aperitivo con i Manetti Bros
Aperitivo d’inaugurazione in onore dei Manetti Bros e dj set di Dj Mastafive.
Durante la serata sarà proiettata una selezione di videoclip dei due registi.

ore 16.00 Cinema Massimo 3
Premiazione Concorso OFF
La premiazione sarà introdotta dalla proiezione di

Mia moglie
di Federico Mottica (Italia, 2017, 14.10’)


ore 16.30 Cinema Massimo 2
Buon compeanno Vip!

Vip, mio fratello Superuomo
di Bruno Bozzetto (Italia, 1968, 80’)

I Vip sono una stirpe di superuomini che dall’alba dei tempi difendono il mondo dalle ingiustizie, finché un giorno Baffovip non confonde il concetto di super con un supermarket, sposando una cassiera anziché la consueta superdonna in pericolo… Divertentissima e arguta parodia del mondo dei supereroi sullo sfondo di una società massificata.

Introduce il film il regista Bruno Bozzetto


ore 17.30 Cinema Massimo 3
Piano 17
di Antonio Manetti, Marco Manetti (Italia 2005, 105’)

Mancini ha il compito molto delicato di posizionare una bomba all’interno di un ascensore. Ma qualcosa va storto e il criminale rimane chiuso dentro, in compagnia di due impiegati. Il timer dell’ordigno scandisce il tempo rimasto ai tre malcapitati, che hanno solo un’ora e mezza di tempo per salvarsi.

In apertura del film verranno proiettati i videoclip
Se tu non sei con me | Siria
di Antonio Manetti, Marco Manetti (4’)

Il piatto piange | Cuba Cabbal
di Antonio Manetti, Marco Manetti (4’)


ore 18.00 Cinema Massimo 2
Conversazioni animate: Bozzetto & Bronzit

Il regista e animatore Konstantin Bronzit, più volte candidato agli Oscar, considera Bruno Bozzetto il suo Maestro e ne apprezza il talento umoristico capace di mettere a fuoco i micro dettagli della vita. A sua volta, Bozzetto è conquistato dalla versatilità del collega russo e dal suo profondo senso della narrazione dal ritmo perfetto. In un incontro inedito nel panorama internazionale, due amici, due leggende dell’animazione mondiale dialogheranno condividendo con il pubblico una selezione (a sorpresa) dei loro film e ripercorreranno segreti e curiosità della loro carriera.

Incontro con Bruno Bozzetto e Konstantin Bronzit; in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, Piemonte. Modera Chiara Magri.


ore 20.00 CINEMA MASSIMO 2
Ammore e malavita
di Antonio Manetti, Marco Manetti (Italia 2017, 133’)

Il primo amore non si scorda mai. Lo sanno bene i protagonisti di questo film: un sicario al soldo di un camorrista e un’infermiera che ha visto troppo. Ritrovatisi dopo anni, i due dovranno schivare non poche pallottole pur di stare insieme. Sullo sfondo una Napoli parodia di Gomorra e di La La Land.

In apertura del film verrà proiettato il videoclip
Super cafone | Piotta
di Antonio Manetti, Marco Manetti (5’)


ore 20.00 Cinema Massimo 3
Beat Street
di Stan Lathan  (USA 1984, 105’)

Prodotto da Harry Belafonte, un musical atipico che ha permesso a una generazione di ragazzini europei di scoprire cosa fosse questa “cosa” chiamata Hip Hop. Una visione imprescindibile, con con la partecipazione di Melle Mel, Doug E. Fresh, Afrika Bambaataa, Kool Herc, Crazy Legs e molti altri pionieri.


ore 22.00 Cinema Massimo 3
From Mambo to Hip Hop –  A South Bronx Tale
(USA 2006, 55’)

Connessioni, passaggi epocali e influenze culturali e musicali nel South Bronx. Dal Mambo del secondo dopoguerra all’Hip Hop degli inizi degli anni settanta. Storie e passaggi di testimone a volte inconsapevoli che hanno scritto la storia della musica americana.

In apertura del film verrà proiettato il videoclip
Notte d’acqua | Assalti frontali
di Antonio Manetti, Marco Manetti (3’)


EXTRAS

MOSTRA
11.00 – 19.00 CAMERA
10.00 – 18.00 RETTORATO
Martha Cooper: on the Street

HIP HOP DROPS
15.30 – 16.30 Universal Hip Hop Museum
Un Robot per Amico
A partire dalle 15.30 presso l’Universal Hip Hop Museum, due laboratori per bambini per costruire meravigliosi robottini, riciclando materiali di tutti i giorni e vuoti di bombolette spray. Raccogliete bulloncini e viti, non mancate!
A cura di Massimo Sirelli

Per prenotarsi ai laboratori:

ore 18.00 Cinema Massimo 3
L’allenatore errante
di Pier Dario Marzi, Emmanuel Pesi, con Susanna Egri, Luciano Luciani, Emmanuel Pesi, studenti delle classi III della scuola media di Camigliano (Italia 2017, 50’)

La storia di Ernst Erbstein, allenatore della Lucchese anni ‘30 e poi direttore sportivo del Grande Torino, vittima delle leggi razziali e della persecuzione nazi fascista, che lo costrinsero a una vita clandestina. La Lucchese di quegli anni vide raccogliersi giocatori, che, come Erbstein, non avevano simpatia per il fascismo. Erbstein scampò alla guerra ma morì nello schianto di Superga con gli altri componenti del mitico Torino.

Introducono il film Pier Dario Marzi, Emmanuel Pesi, Luciano Luciani e Iacopo Fasano, insegnante della scuola. Ospite Susanna Egri.


ore 18.30 Cinema Massimo 2
L’arrivo di Wang
di Antonio Manetti, Marco Manetti (Italia 2011, 80’)

Un piccolo capolavoro di artigianato cinematografico, che pur facendo di necessità virtù non rinuncia a stupire con le sue invenzioni spettacolari. Protagonisti della vicenda sono una traduttrice esperta di cinese, l’agente segreto Curti e una presenza aliena apparentemente pacifica…

In apertura del film verranno proiettati i videoclip
Bella vera | Max Pezzali
di Antonio Manetti, Marco Manetti (3’)

Tabula rasa | Profondo rosso – Zora la vampira
di Antonio Manetti, Marco Manetti (3’)


ore 19.30 Cinema Massimo 3
Planet B-Boy
di Benson Lee (USA 2007, 101’)

Un documentario che rende giustizia all’arte della breakdance. Giovani provenienti da Germania, Giappone, Corea del Sud, Francia e Stati Uniti si preparano a competere alla Battle of the Year, la competizione per eccellenza di b-boying. Un inno audiovisivo all’universalità del ballo e dell’Hip Hop.

In apertura del film verrà proiettato il videoclip
Nottetempo | La comitiva
di Antonio Manetti, Marco Manetti (4’)


ore 20.00 Cinema Massimo 2
Oh Mio Dio!
di Giorgio Amato (Italia 2018, 96’)

Se Gesù Cristo tornasse fra noi, chi lo prenderebbe sul serio? E che difficoltà incontrerebbe a riportare la sua parola per preparare gli uomini all’imminente avvento del Regno dei Cieli? Un film che immagina il ritorno del Messia nella società di oggi…

Introduce il film il regista Giorgio Amato


ore 21.30 Cinema Massimo 3
Do the Right Thing Fa’ la cosa giusta
di Spike Lee (USA 1989, 114’)

La New York di Spike Lee nel suo film manifesto. Il microcosmo del ghetto di Bedford-Stuyvesant a Brooklyn è lo scenario di uno dei lavori più controversi del regista. Sulle note di Fight the Power dei Public Enemy, il ritratto di un quartiere multietnico che sgomita per diritti e libertà.


ore 22.00 Cinema Massimo 2
Jupiter’s Moon
di Kornél Mundruczó (Ungheria, Germania, Francia 2017, 100’)

Attraverso la storia di un giovane siriano in fuga che scopre di avere il dono della levitazione, Mundruczó affronta in chiave fiabesca il difficile tema dell’immigrazione. In concorso al festival di Cannes 2017, il film è una profonda riflessione sulla condizione umana.


EXTRAS

MOSTRA
11.00 – 19.00 CAMERA
10.00 – 18.00 RETTORATO
Martha Cooper: on the Street

WIKICAMPUS
18.00 Circolo dei lettori
Hip Hop fashion games
Tra i molti aspetti che caratterizzano la cultura Hip Hop la moda è certamente uno di quelli cruciali e più interessanti da approfondire. Partecipano Silvia Vacirca – docente del neonato corso di “Forme e linguaggi della moda” presso il corso di laurea magistrale in Cinema e Media dell’Università degli Studi di Torino, Daniele Crepaldi, founder e brand manager Dolly Noire e Filippo Santambrogio, community manager Dolly Noire. Modera e introduce Giulia Carluccio, presidente dell’AIACE Torino e del corso di laurea in DAMS dell’Università degli Studi di Torino.

ore 09.00 Casa Circondariale Ferrante Aporti / Proiezione speciale
Numero zero – Alle origini del rap italiano
di Enrico Bisi (Italia 2015, 91’)

Negli anni ’90 l’onda del rap si propaga da oltre oceano ed arriva in Italia generando un sottobosco di esperienze artistiche e musicali che arrivano ben presto al grande pubblico. Nel 1994 esce “SXM” dei Sangue Misto, l’album che più di tutti segnerà quel periodo. Fino al 1999 è un fiorire di gruppi ed artisti ma poi, progressivamente, la decadenza. Numero Zero racconta la golden age dell’Hip Hop italiano attraverso la voce dei suoi protagonisti coinvolgendo un narratore d’eccezione: Ensi.

Il regista Enrico Bisi, la produttrice Francesca Portalupi e uno dei protagonisti del film, Dj DoubleS, introdurranno la proiezione del film, dedicata agli ospiti del Carcere Minorile Ferrante Aporti  di Torino. Introduce Max Viale.


ore 18.00 Cinema Massimo 3
Tutti pazzi per Paolo
di Donato Canosa, con Donato Canosa, Paolo Rezoagli, i compagni di classe, Alfredo Giambarresi, Elena Pettitti (Italia, 2018, 50’)

Paolo ha 12 anni, Donato è il suo insegnante di sostegno. Si conoscono al secondo anno di scuola media. Da quel momento la loro passione comune per il cinema si trasforma in un laboratorio a scuola, un documentario su di loro guidato dall’istinto, dall’improvvisazione e dall’attitudine del momento.Tutti Pazzi per Paolo è un percorso pedagogico dove realtà e finzione si intrecciano continuamente e diventano gli strumenti educativi per conoscere sé stessi e il mondo.

Con il contributo di Film Commission Torino Piemonte. In collaborazione con CinemAutismo
Introdurranno il film Donato Canosa, Paolo Rezoagli, Alessandro Abba Legnazzi – Malfé film, Enrico Giovannone – Malfé film, Matteo Tortone – Malfé film.


ore 19.30 Cinema Massimo 3
Boom for Real: The Late Teenage Years of Jean-Michel Basquiat
di Sara Driver (USA, 2017, 78’)

Attraverso interviste originali e ampio materiale di repertorio, il film ricostruisce gli anni giovanili, passati in larga parte per le strade di New York, di Jean-Michel Basquiat, insistendo sulla cultura urbana degli anni Settanta e Ottanta, centrale nello sviluppo dello stile dell’artista.


ore 21.00 Cinema Massimo 3
Les Deux Amis
di Louis Garrel (Francia 2015, 100’)

Due amici alla conquista di una bella e misteriosa ragazza che ha un inconfessabile segreto. Un triangolo amoroso e amicale nella Parigi di oggi, che si propone come un affettuoso omaggio al cinema della Nouvelle Vague. Primo lungometraggio di Louis Garrel.

In collaborazione con Lovers. Introducono la proiezione Irene Dionisio (direttrice LOVERS Film Festival) e Caterina Taricano (curatrice S18).


EXTRAS

MOSTRA
11.00 – 19.00 CAMERA
10.00 – 18.00 RETTORATO
Martha Cooper: on the Street

WIKICAMPUS
18.00 Circolo dei lettori
Raccontare l’Hip Hop
Prospettive diverse per raccontare la stessa storia: tra gli Stati Uniti e l’Italia, un incontro con gli autori delle più recenti pubblicazioni dedicate all’Hip Hop. Partecipano Andrea Di Quarto (La storia del rap. L’hip hop americano dalle origini alle faide del gangsta rap 1973-1997, Arcana, Tsunami, 2017), Giuseppe Pipitone aka u.net (Louder than a bomb. La golden age dell’hip hop, Agenzia X, 2012; Renegades of funk. Il Bronx e le radici del hip hop, Agenzia X., 2011), Maurizio Piraccini aka Dr. Pira (La vera storia dell’hip hop. Tutto quello che non vogliono farti sapere sul legame tra gli alieni e la musica del momento, Rizzoli, 2017) Paola Zukar (Rap. Una storia italiana, Baldini & Castoldi, 2017). Modera e introduce Marta “Blumi” Tripodi – collaboratrice di Rai Radio2 (Babylon, Stay Soul, RadioBattle e Nessuno mi può giudicare) e delle riviste Hotmc, Musica Jazz, Rolling Stone, Red Bull Musica.

In collaborazione con la fumetteria Belleville

HIP HOP DROPS
22.00 MONDO MUSICA
::: Louder Than A Bomb ::: Live set
Words: u.net // Music: DJ Stile
Per raccontare la rivoluzione culturale, musicale ed estetica che portò la cultura Hip Hop a conquistare una posizione di primo piano nella cultura popolare statunitense, u.net con la collaborazione di DJ Stile ai piatti propone il Louder Than a Bomb Live Set, un esperimento musicale letterario, un mix tra una lezione di storia Hip Hop e una rappresentazione teatrale, dove le parole si alternano alla musica per raccontare la complessità dell’esperienza nera nell’America degli anni Ottanta. 

ore 16.00 Auditorium multimediale Guido Quazza
France – Quasi un autoritratto
di Ilaria Pezone (Italia 2017, 63’)

Cinefilo accanito, filmmaker, saggista, insegnante, Francesco si racconta alla macchina da presa, guidando lo spettatore attraverso il suo mondo, in un viaggio senza mappe e senza percorsi prestabiliti. Un ritratto, anzi, un “quasi autoritratto” teneramente cubista.

Presentano Francesco Ballo, Ilaria Pezone (regista) e Gabriele Gimmelli (sceneggiatore).


ore 18.00 Cinema Massimo 3
Eureka! Le invenzioni del professor Balthazar II

Secondo appuntamento con le scoperte del bizzarro professore, un’antologia di episodi tratti da una delle serie più amate degli ultimi cinquant’anni, trasmessa in decine di paesi in tutto il mondo.

Professor Balthazar
di Zlato Grgić, Boris Kolar, Ante Zaninović (Jugoslavia 1968-1978, 9’ x 7)

Bim e Bum / Bambole senza capelli / Il gigante di neve / Un racconto nuvoloso / L’orecchio di Amadeus / Il nuvolone nero / Il racconto dei pompieri


ore 20.00 CINEMA MASSIMO 3
8 Mile
di Curtis Hanson (USA 2002, 105’)

Regia del premio oscar Curtis Hanson, la storia romanzata degli esordi del rapper Eminem (ad oggi circa 130 milioni di dischi venduti) che interpreta se stesso nella sua Detroit cruda e reale. Il definitivo sdoganamento, attraverso il cinema, del rap bianco in un film d’autore che rispecchia fedelmente la realtà e lo spirito Hip Hop.


ore 21.00 CINEMA MASSIMO 2
Omaggio a Jan Němec

Insieme al Festival Slavika di Torino, giunto alla sua IV edizione, Sottodiciotto dedica una serata al regista Jan Němec, “enfant terrible” della Nová Vlna, la “Nouvelle Vague” cecoslovacca degli anni ‘60, a due anni dalla morte e a 50 dalla Primavera di Praga.

Programma:
O slavnosti a hostech Della festa e degli invitati
di Jan Němec (Cecoslovacchia, 1966, 69’)

Il film più noto del regista, che avrebbe probabilmente vinto a Cannes nel ‘68 se il Festival non fosse stato annullato per il Maggio francese. Una surreale e lucida allegoria sul conformismo e sul rapporto che l’individuo instaura con il Potere abbandonando ogni residuo di morale.

Oratorium pro Prahu Oratorio per Praga
di Jan Němec (Cecoslovacchia, 1968, 30’)

Il 21 agosto 1968 Praga si risveglia con i carrarmati sovietici per le strade, la Primavera di Praga è finita. Il regista esce per le strade della sua città e filma in prima persona quel giorno storico e tragico.

In collaborazione con la casa editrice Miraggi e con il sostegno del Centro Culturale Ceco di Milano. Introduce Alessandro de Vito, editore e traduttore del romanzo di Jan Němec, Volevo Uccidere J.L. Godard.


ore 22.00 Cinema Massimo 3
Scratch (TBC)
di Doug Pray (USA 2001, 92’)

Il mondo dei dj Hip Hop. Dai pionieri che iniziarono a ripetere i breaks per far ballare la gente, allo scratch, al beat-juggling fino al turntablism. Una storia di talenti che hanno cambiato il nostro modo di ascoltare e creare musica che fanno del giradischi il loro personalissimo Stradivari.

In apertura del film verrà proiettato il videoclip
Banditi | Assalti frontali
di Antonio Manetti, Marco Manetti (3’)


EXTRAS

WIKICAMPUS
17.30 CIRCOLO DEI LETTORI
Cinema e cultura Hip Hop: storie e contaminazioni
Con l’autore dell’unico libro italiano sull’argomento, un focus sui rapporti tra cinema e Hip Hop, strettamente legato alla retrospettiva offerta dal Festival. Partecipano Luca Gricinella, autore di Cinema in rima. La messa in scena del rap, Agenzia X, 2013, Paolone aka Ferrari, giornalista e critico musicale e Nicola “DeeMo” Peressoni, punto di riferimento della cultura Hip Hop in Italia, opera in vari campi delle arti visive, dal design grafico all’animazione. Modera e introduce Riccardo Fassone, docente di “Storia e teoria delle forme videoludiche” presso il corso di laurea magistrale in Cinema e Media dell’Università degli Studi di Torino.

MOSTRA
18.30 CAMERA
Inaugurazione della mostra “Martha Cooper: on the Street”
La fotografa Martha Cooper, nome di punta della Street photography mondiale, incontra il pubblico nella sede di CAMERA tra le sue foto in esposizione. Una occasione unica per ripercorrere insieme alll’artista i primi passi della sua attività artistica.

HIP HOP DROPS
23.00 UNIVERSAL HIP HOP MUSEUM
Sottodiciotto Film Festival & Campus e Double Struggle Crew presentano “Sottodiciotto special”
Street dance show battle. Alcuni fra i più talentuosi e promettenti street dancers del panorama nazionale si sfideranno in un battle dimostrativo. Un’occasione per assistere ad entusiasmanti sfide di Breaking, Popping, Hip Hop dance e House. A seguire party con i dancers e il pubblico.

ore 18.00 Cinema Massimo 3
Le grand méchant renard et autres contes Chi ha paura della volpe cattiva?
di Benjamin Renner, Patrick Imbert (Francia, 2016, 80’)

Una volpe timida cova le uova di un pollaio, un coniglio si finge cicogna e un’anatra desidera sostituirsi a Babbo Natale: tre storie brevi e immediate in uno stile personale, buffo e tenero, rivolte all’infanzia ma capaci di emozionare qualsiasi adulto. Dopo Ernest & Celestine, Renner torna con un altro incantevole film tratto dal suo libro Chi ha paura della volpe cattiva?


ore 18.30 Cinema Massimo 2
Il manutentore
Claudio D’Avascio (Italia 2017, 100’)

Bruno Fraham, amministratore di un condominio, vive una vita fatta di routine. In seguito alla conoscenza di una giovane ragazza madre e a causa di un uomo che lo ossessiona, Fraham sovvertirà ogni schema della sua vita e dovrà fare i conti con uno scomodo passato che ritorna.

Introduce il film Claudio D’Avascio


ore 20.30 Cinema Massimo 3
Wild Stlyle
di Charlie Ahearn (USA 1983, 82’)

Il primo film di finzione ad avere come scenario il mondo dell’Hip Hop a 360°. Lee Quinones interpreta Zoro, un writer che ama agire di notte al riparo da occhi indiscreti. Un cult assoluto reso celeberrimo dai suoi protagonisti e dalle foto di scena di Martha Cooper. Sgangherato quanto prezioso.

Introduce Martha Cooper


ore 21.00 Cinema Massimo 2
Dopo la guerra
di Annarita Zambrano (Francia 2017, 100’)

Un film che affronta il tema degli anni di piombo concentrandosi sull’impatto delle azioni dei terroristi sulle loro famiglie. Un film sul senso di colpa e su ciò che è rimasto di quegli anni alle generazioni future. Selezionato nella sezione “Un Certain Regard” del festival di Cannes 2017.


ore 22.00 Cinema Massimo 3
Style Wars
di Tony Silver (USA 1983, 70’)

Finalmente in versione restaurata, un documentario che ti catapulta nel Bronx dei primi anni ’80. Il regista Tony Silver e il produttore Henry Chalfant ritraggono un paesaggio urbano che diventa la tela pittorica e la pista da ballo per una generazione di adolescenti che non ha nulla da perdere.

Introduce Martha Cooper


EXTRAS

MOSTRA
11.00 – 19.00 CAMERA
10.00 / 18.00 RETTORATO
Martha Cooper: on the Street

WIKICAMPUS
18.00 Galleria d’Arte Little Nemo
In principio era lo spray
L’identità dell’Hip Hop passa anche e soprattutto attraverso le immagini dipinte sui muri a partire dagli anni Settanta. Un artista, un calligrafo e un autore di fumetti dialogano intorno all’identità grafica del mondo Hip Hop. Partecipano: Luca Barcellona – writer attivo sin dagli anni Novanta, oggi anche grafico e calligrafo di fama internazionale; Luca Enoch – autore di punta della Sergio Bonelli Editore (Gea, Lilith, Dragonero) e creatore, nel 1992, del personaggio della writer Sprayliz per la rivista Intrepido; Andrea Sergio, in arte Mr. Wany – uno dei pionieri della cultura europea del graffiti writing ed ex art director della Dynit (case editrice di cartoon e fumetti giapponesi).

Modera e introduce Francesca Portalupi – producer e assistente focus Hip Hop Drops.

17.00 Cinema Massimo 1
Premiazione Concorso Scuole


ore 18.30 Cinema Massimo 1
Revolting Rhymes Versi Perversi
di Jacob Schuh e Jan Lachauer (Gran Bretagna, 2016, 28’+28’)

Dai Versi Perversi di Roald Dahl, illustrati da Quentin Blake, la versione animata prodotta dalla BBC. Una frenetica e dissacrante cavalcata nel mondo delle fiabe, da Cenerentola a I tre porcellini, reinventati con il consueto umorismo dello scrittore svedese. Film vincitore dell’Emile Award, nominato agli Oscar 2018.


ore 19.30 CINEMA MASSIMO 1
Stations of the Elevated
di Manfred Kirchheimer (USA 1981, 45’)

Capolavoro lirico e visivo che documenta le opere dei primi writers a New York. Girato nel 1977, è la testimonianza filmata più preziosa che ci sia in circolazione. Il tutto sulle note di Charles Mingus e Aretha Franklin in una versione restaurata in 4K mai vista in Italia prima d’ora.


ore 21.00 Cinema Massimo 1
Jeannette – L’enfance de Jeanne d’Arc
di Bruno Dumont (Francia 2017, 105’)

L’infanzia di Giovanna D’Arco raccontata in un musical rock. Bruno Dumont, ispirato dagli scritti di Charles Peguy, racconta la storia dei primi anni di vita della “santa guerriera” tratteggiando una Jeanne d’Arc totalmente inedita. Selezionato al Festival di Cannes 2017 nella “Quinzaine des Réalisateurs”.


EXTRAS

WIKICAMPUS
18.00 Circolo dei Lettori
Scrivere il rap
Flow, content e delivery. Su questo si può giudicare un rapper. Una chiacchierata con quattro maestri del genere, che hanno fatto della qualità di scrittura un proprio punto di forza. Con Ensi – uno dei più talentuosi rapper italiani dell’ultimo decennio, riconosciuto come re incontrastato del freestyle; Willie Peyote – artista eclettico in continua evoluzione, un rapper nichilista, sabaudo e granata; Rancore – uno degli esponenti più creativi e stilisticamente interessanti tra i giovani rapper italiani proveniente dalla scena romana; Dutch Nazari – da Padova in bilico tra rap e poetry slam, una scrittura colta e raffinata. Modera e introduce Enrico Bisi, autore e regista.

SERATA FINALE DELLA DICIANNOVESIMA EDIZIONE SOTTO18 FILM FESTIVAL & CAMPUS 2018
22.00 Hiroshima Mon Amour
Ai piatti Dj Double S e Dj Mastafive. Ai microfoni Ensi, Rancore e Dutch Nazari. Un evento inedito e unico, cinque punte di una stella che brillerà solo per la festa di chiusura del Sotto18 Film Festival & Campus 2018.

© 2015 - AIACE Torino Galleria Subalpina, 30 10123 Torino - P.IVA 05218600012