Accesso rapido:




 

Programma per le Scuole

Sottodiciotto Filmfestival festeggia nel migliore dei modi il proprio settimo compleanno, offrendo al mondo scolastico un palinsesto ulteriormente potenziato e differenziato e permettendo a studenti, insegnanti, educatori e a chiunque si interessi ai giovani di frequentare una manifestazione curiosa, stimolante e sempre originale, a partire da una formula che elegge i cineasti in erba a veri protagonisti dell’evento. Vivere una settimana di cinema e di riflessione, incontrare coetanei provenienti da tutta Italia e divertirsi insieme: questo e molto altro nel programma appositamente studiato per le scuole, qui illustrato, complementare a quello per la cittadinanza, comprendente anteprime, programmi speciali, omaggi a registi di fama e incontri con ospiti prestigiosi.
Il Concorso nazionale prodotti audiovisivi delle scuole, articolato nelle sezioni Scuole dell’Infanzia ed Elementari, Medie Inferiori e Medie Superiori, cresce quantitativamente e qualitativamente ogni anno. A partire dal 2000 Sottodiciotto ha ricevuto oltre 2.000 opere da selezionare, un patrimonio audiovisivo sulle giovani generazioni che non ha eguali in Italia. Circa 400 i video iscritti nel 2006, a coronamento di un prestigio e un’autorevolezza conquistati sul campo e riconosciuti da studenti e insegnanti, i quali affidano al Festival una produzione nazionale sempre più numerosa e qualificata. Ben 167 i titoli in gara, cui si aggiunge la Rassegna dei prodotti dei Centri di Cultura - ITER.
 
Forte della collaborazione nell’allestimento delle iniziative di partner del calibro di UNICEF, Fiera Internazionale del Libro e Biblioteche Civiche Torinesi, ai quali si affianca quest’anno Torino Capitale Mondiale del Libro, Sottodiciotto abbina nuovamente alle proiezioni mattutine dei film in concorso quegli incontri con gli autori che hanno riscosso tanto successo nel 2005. Se per il Concorso riservato alle Scuole Superiori tali incontri prenderanno la forma di un confronto-dibattito al termine della visione dei film, coordinato da critici cinematografici dell’Aiace, le proiezioni del Concorso prodotti dell’Infanzia, Elementari e Medie Inferiori vedranno invece i bambini e i ragazzi coinvolti attivamente nell’iniziativa Mi presenti il tuo film?, condotta dagli insegnanti dei Centri di Cultura - ITER. Non si dimentichi inoltre l’indispensabile apporto degli studenti torinesi, che curano i servizi fotografici e video nonché l’accoglienza dei coetanei che raggiungono Torino da ogni angolo della Penisola.
 
I cinema Centrale e Greenwich Village ospitano una serie di appuntamenti dedicati al filo conduttore dell’edizione, le passioni dei giovani, elemento fondamentale nella vita affettiva degli individui, spinta necessaria per la maturazione personale e civile, motore alla base delle azioni sia quotidiane che eccezionali. Secondo l’età dei destinatari, il tema prescelto sarà trattato in maniera differente, grazie anche all’apporto di numerosi ospiti che ragioneranno con gli spettatori a partire dalla visione dei film. Giovani passioni civili sullo schermo programma per gli studenti delle Superiori Ora o mai più di Lucio Pellegrini, ambientato durante il G8 di Genova e proposto alla presenza del regista, ospite del Festival; in Quando sei nato non puoi più nasconderti di Marco Tullio Giordana gli allievi delle Medie Inferiori scopriranno invece le problematiche dell’immigrazione clandestina attraverso gli occhi del tredicenne lombardo Sandro. Per gli alunni delle Scuole dell’Infanzia ed Elementari Fantastiche passioni: il meraviglioso Roald Dahl proietta Matilda 6 mitica e La fabbrica di cioccolato, tratti dagli straordinari libri dello scrittore, di cui ricorre nel 2006 il novantesimo anniversario della nascita.
 
Per le classi che partecipano alla kermesse sono previste numerose attività integrative, con l’intento di fornire un’esperienza didattica a 360 gradi: le Scuole dell’Infanzia, Elementari e Medie Inferiori hanno la possibilità di visitare uno dei dieci Centri di Cultura ITER della Città di Torino dislocati in diverse zone del territorio metropolitano, mentre agli studenti delle Scuole Medie Superiori è rivolto un laboratorio sulla passione civica, al quale si collega idealmente la conferenza-dibattito Libertà è partecipazione. Come si accende la scintilla della passione civica, promossa dal Settore Politiche Giovanili della Città di Torino; per il secondo anno consecutivo il Museo Nazionale del Cinema propone visite guidate generali e tematiche, gratuite per le prime dieci classi che si prenoteranno. Tre i momenti seminariali curati da ITER e offerti dalla Città di Torino a insegnanti, educatori, dirigenti scolastici e studenti: la tavola rotonda Il cinema dei bambini e per i bambini: metodologie didattiche e cultura dell’immagine; il seminario per educatori dei nidi d’infanzia Tutto in un click: le immagini della fantasia. Occasioni e opportunità per il processo di crescita del bambino e infine Il cinema è ancora una passione? Il film tra sala cinematografica e home video. Grazie alla felice collaborazione con il Dams - Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Torino sono in cartellone due incontri a Palazzo Nuovo mentre al Piccolo Regio si svolge lo spettacolo tra musica e immagini D’Energia. Dato il crescente successo incontrato, viene ulteriormente potenziato Cineletture, serie di laboratori di lettura curati dalle Biblioteche Civiche Torinesi e rivolti alle Scuole Superiori, cui si affiancano proiezioni e incontri con registi e scrittori allestiti insieme alla Fiera Internazionale del Libro. Oltre alla riconferma di importanti iniziative varate nelle precedenti edizioni - i premi del pubblico messi a disposizione da Screensaver RaiTre; la proiezione integrale su grande schermo di tutti i film vincitori; il concerto inaugurale, offerto dal Settore Politiche Giovanili della Città di Torino - quest’anno verranno inviati alle scuole piemontesi 1˙000 DVD contenenti i prodotti vincitori e nasce il nuovo Premio della rivista “PM - Il Piccolo Missionario”, assegnato a tutte le sezioni del Concorso prodotti delle scuole.
 
Sottodiciotto non si esaurisce con l’evento ma continua tutto l’anno grazie ad una serie di attività sostenute dalla Divisione Servizi Educativi della Città di Torino, in collaborazione con l’Aiace: Cineclub 12-15, cineforum per ragazzi dai 12 ai 15 anni; I diritti dei minori, percorso didattico rivolto alle Scuole Medie Inferiori e Cinema e Scuola, corsi di aggiornamento per insegnanti di ogni ordine e grado. Sperimentazioni e ricerca sui linguaggi delle immagini vengono proposte durante l’anno scolastico da ITER - Centri di Cultura per l’infanzia e adolescenza.
 
Animato dall’entusiasmo e dall’esperienza nel campo della didattica degli audiovisivi di Aiace Torino e Città di Torino - Divisione Servizi Educativi, Sottodiciotto Filmfestival viene sostenuto con impegno da Enti e Fondazioni in continuo aumento, con la collaborazione di importanti istituzioni culturali nazionali e internazionali. I risultati conseguiti di edizione in edizione confortano la convinzione che le iniziative proposte dal Festival possano essere un imprescindibile supporto formativo, educativo e conoscitivo per le giovani generazioni e la scuola, grazie a una marcia in più: la capacità di divertire, interessare, appassionare il proprio pubblico.
 
Aiace Torino                                                            Città di Torino
                                                                                  Divisione Servizi Educativi - ITER
Stampa questa pagina (Programma per le Scuole).Segnala questa pagina (Programma per le Scuole).Segnala un errore in questa pagina (Programma per le Scuole).