Accesso rapido:




 

L’ÉVASION

Co-regia: Marc Caro. Soggetto e sceneggiatura: Marc Caro, Jean-Pierre Jeunet. Origine: Francia, 1978. Durata: 7’.    
   
Cortometraggio a pupazzi animati   
   
Un detenuto incarcerato nella Prison de la Santé a Parigi vive nella speranza di riuscire, prima o poi, ad evadere. La notte vaga per i corridoi sotterranei, tentando disperatamente di forzare le porte blindate e di segare le sbarre in modo da aprirsi una via di fuga.    
   
«Dal momento che l’animazione mi piaceva moltissimo ma non avevo i mezzi per realizzare dei film miei, all’inizio ho deciso semplicemente di scriverne. Con Caro e André Igual fondammo una rivista, Fantasmagorie; inoltre, insieme a Phil Casoar, presi a collaborare a Charlie Mensuel e a Fluide Glaciale: in questo modo fummo invitati entrambi ai principali festival di cinema d’animazione, come Zagabria, Osaka e ovviamente Annecy. Ammetto perň che non eravamo dei veri critici. Visto che quei film ci piacevano tanto, anziché recensirli preferivamo intervistare i registi e promuovere il loro lavoro, senza criticarlo. Oggi non so se avrei ancora voglia di fare dei film d’animazione. Amo moltissimo lavorare con gli attori e cercare le location, credo che mi sarebbe difficile tornare all’animazione. La settimana scorsa ho visitato gli studi della Pixar e mi hanno spiegato come adesso tutto sia fatto al computer. A me invece piace andare in giro in moto per Parigi alla ricerca di posti dove girare e amo molto scoprire nuovi attori. I film della Pixar mi piacciono moltissimo ma ho bisogno della tridimensionalitŕ del cinema dal vero».  
Stampa questa pagina (L’ÉVASION).Segnala questa pagina (L’ÉVASION).Segnala un errore in questa pagina (L’ÉVASION).