OMAGGIO

LA PERMISSION DE MINUIT Il permesso di mezzanotte

Francia/Belgio, 2011, 35mm, 110′, col.

SinossiDavid Assoland, un dottore, ha in cura Romain, un tredicenne che non può venire esposto alla luce del giorno poiché affetto da una rara malattia genetica. Il ragazzino, che vive solo con la madre, ha sviluppato nel corso degli anni un rapporto di grande intimità con il suo medico, al punto da considerarlo una sorta di padre. David, però, ha ottenuto un posto importante a Ginevra e non sa come comunicare a Romain la notizia della sua prossima partenza. Premio del pubblico al Festival di Mons.
Cast & CreditsRegia, soggetto, sceneggiatura: Delphine Gleize. Fotografia: Crystel Fournier. Montaggio: François Quiqueré. Interpreti e personaggi: Vincent Lindon (David), Emmanuelle Devos (Carlotta), Quentin Challal (Romain), Caroline Proust (Louise), Nathalie Boutefeu (Eva), Laurent Capelluto (Harold), Solène Rigot (Noémie), Maxime Renard (Guillaume). Produzione: Balthazar Productions/Frakas Productions/France 3 Cinéma/Studio 37/Lorette Production/RTBF. Vendita all’estero: Wild Bunch, 99 rue de la Verrerie, 75004 Paris, tel. +33.1.53015020.
BiofilmografiaDelphine Gleize (Saint-Quentin, Francia, 1973) studia cinema alla prestigiosa Femis di Parigi e debutta nel cortometraggio con Sale battars (1998), premiato con il César e anche al Festival di Clermont-Ferrand. I suoi primi lavori la impongono all’attenzione della critica e le consentono di passare al lungometraggio nel 2002: Carnages viene selezionato a Cannes e vince il Prix de la Jeunesse. Quattro anni dopo è la volta di L’Homme qui rêvait d’un enfant, che sorprende tutti per la sua freschezza e originalità. Nel 2010 ha diretto, insieme a Jean Rochefort, il documentario Cavaliers seuls. La scorsa primavera è uscito in Francia il suo ultimo lavoro, La Permission de minuit.

Un'immagine del film

OMAGGIO GLEIZE_LA PERMISSION DE MINUIT_Delphine Gleize (3)