PREMI

CORPO CELESTE

Italia/Francia/Svizzera, 2011, 35mm, 100′, col.

SinossiMarta ha tredici anni e, dopo averne passati dieci con la famiglia in Svizzera, è tornata a vivere a Reggio Calabria, la città dov’è nata. Subito si confronta con un mondo sconosciuto, diviso tra ansia di consumismo e antiche usanze. Inizia a frequentare il corso di preparazione alla cresima, cercando nella parrocchia le risposte alla sua inquietudine. Qui incontra don Mario, il prete indaffarato che amministra la chiesa come una piccola azienda, e la catechista Santa, una donna ansiosa e categorica. Presto Marta capisce di dover cercare altrove la sua strada… Presentato alla Quinzaine di Cannes, il film è stato accolto dal favore unanime della critica e Alice Rohrwacher ha vinto il Nastro d’argento per la migliore regista esordiente.
Cast & CreditsRegia, soggetto, sceneggiatura: Alice Rohrwacher. Fotografia: Hélène Louvart. Scenografia: Luca Servino. Costumi: Loredana Buscemi. Musica: Piero Crucitti. Montaggio: Marco Spoletini. Interpreti e personaggi: Yle Vianello (Marta), Salvatore Cantalupo (don Mario), Pasqualina Scuncia (Santa), Anita Caprioli (Rita), Renato Carpentieri (don Lorenzo). Produzione: Tempesta Film/JBA Prod./Amka Films/Rai Cinema/Arte/RSI. Distribuzione: Cinecittà Luce, via Tuscolana 1055, 00173 Roma, tel. 06.722861
BiofilmografiaAlice Rohrwacher (Fiesole, 1982) ha studiato alla Scuola Holden di Torino e, dopo aver mosso i primi passi nell’ambiente del teatro e della musica, è passata al cinema realizzando due documentari. Corpo celeste segna il suo esordio nel lungometraggio di finzione.

Un'immagine del film

PREMIO PUBBLICO_CORPO CELESTE_Alice Rohrwacher (3)